Photoshop: come dare luce ad una foto parzialmente buia


Logo di PhotoshopLa luce e' l'elemento essenziale della fotografia, ma e' anche quello che puo' compromettere la riuscita di uno scatto.

Poiche' la luce non illumina in modo uniforme, puo' capitare di avere soggetti che risultano solo parzialmente correttamente illuminati.

E non solo, ma anche l'esposimetro della macchina fotografica, a volte, ci si mette a rendere lo scatto problematico e dall'incerto esito, andandosi automaticamente a regolare sulle parti dell'inquadratura piu' illuminate e conseguentemente rendendo troppo scuri alcuni soggetti della foto che gia' erano in ombra.

Comunque, qualunque sia la ragione, esiste qualche possibilita' di recuperare la giusta luminosita' della foto, grazie a programmi di fotoritocco come Photoshop.

Il problema principale per correggere questo tipo di errori di scatto, e' intervenire sulla luminosita' in maniera selettiva, andando, cioe', a dare luminosita' dove manca ma senza andare a bruciare la porzione d'immagine che mostra gia' una corretta esposizione.

Se ci si limitasse, infatti, ad utilizzare i livelli di LUMINOSITA'/CONTRASTO (presenti nel menu IMMAGINE > REGOLAZIONI) si schiarirebbe tutta la foto, e, d'altra parte, scontornare l'area scura diventerebbe un'impresa improba.

Grazie pero' a questo tutorial, sara' possibile recuperare luminosita' nelle parti scure dell'immagine, senza andare a toccare quelle parti dove non serve.

Creazione del negativo dell'immagine
Avviare Photoshop ed aprire l'immagine (la foto) da schiarire.

Fare una copia della foto, cliccando, nel menu posto in alto nella finestra, sulla voce IMMAGINE > DUPLICA... e cliccando poi su Ok.

Senza chiudere l'immagine originale che servira' in seguito, ora si iniziera' a lavorare solo sulla COPIA appena creata, allo scopo di trasformarla in un negativo da utilizzare, nei passi successivi, come sfondo per il flash digitale che schiarira' i soggetti in ombra dell'immagine originale.

Per trasformare la copia dell'immagine in un negativo, bisogna iniziare con il togliere il colore; per far cio' cliccare su IMMAGINE > METODO >SCALA DI GRIGIO

Ora, cliccare su FILTRO > SFOCATURA > CONTROLLO SFOCATURA...

Nella finestra che si apre, regolare il parametro raggio tra 3 e 7 pixel.
Nel caso di una immagine di medie dimensioni (5 o 6 Mb) puo' andare bene un valore di 3 o 4 pixel.

A questo punto si puo' finalmente dare inizio alla trasformazione in negativo, cliccando su IMMAGINE > REGOLAZIONI > INVERTI


Selezione delle aree da non schiarire
Tornare ora alla foto ORIGINALE (sulla quale, d'ora in poi, si lavorera' sino alla fine), avendo l'accortezza di non chiudere la copia sulla quale si e' lavorato sino ad ora.

Cliccare su SELEZIONE > CARICA SELEZIONE...

Si aprira' una finestra dove si dovranno confermare le impostazioni che di default compariranno (che altro non saranno che quelle riguardanti il negativo precedentemente creato con la copia dell'immagine), ossia:

Sorgente
Documento: nome_immagine_COPIA
Canale: Grigio

Operazione: Nuova operazione

Cliccare quindi su Ok per confermare.

Ora cliccare su LIVELLO > NUOVO > CREA LIVELLO COPIATO

In tal modo si sara' creato un nuovo livello basato sulla selezione che si era fatta con il passaggio precedente.


Dare luce all'immagine
A questo punto, cliccare su MODIFICA > RIEMPI... e, nella finestra che si apre, impostare i seguenti valori:

Contenuto
Usa: Grigio 50%

Fusione
Metodo: Colore scherma
Opacita': 100%

Mettere un segno di spunta nella casella Mantieni trasparenza

Fatto cio', confermare il tutto cliccando su Ok

L'immagine, ora, risultera' molto piu' chiara, senza bruciare le aree gia' luminose.



Argomenti correlati:

Photoshop: ritoccare immagini troppo sbiadiate, sovraesposte o al contrario troppo scure e sottoesposte
(www.parlandosparlando.com/view.php/id_1112/lingua_0/whoisit_1)

Ultimo aggiornamento: 07/01/2007
Copyright © 2000-2019 Parlandosparlando