Uscita forzata da applicazione che non risponde

Mac uscita forzata da applicazione che non risponde

Uscita forzata forza la chiusura di un’applicazione. Importante: la chiusura di un’applicazione deve essere forzata soltanto nei casi in cui è assolutamente necessario. Quando si forza la chiusura di un’applicazione, le modifiche non salvate apportate ai documenti aperti andranno perdute.

Si può accedere al menu Uscita forzata in diversi modi (a seconda della serietà della problematica, potrebbe essere necessario tentarne più di uno):

Dal menu Apple
scegliere Uscita forzata nel menu Apple; quindi, nella finestra Uscita forzata che si è appena aperta, scegliere l’applicazione che non risponde e fare clic su Uscita forzata…;
oppure
con la finestra attiva del programma bloccato, tenere premuto il tasto Maiusc, cliccare nel menu Apple sulla voce Uscita forzata (con il nome del programma).

Tramite combinazione di tasti
Premere contemporaneamente i tasti Comando (cmd) + Opzione (alt) + Esc;
oppure
è possibile forzare l’uscita dall’applicazione in primo piano in Mac OS X v10.5 o versioni più recenti premendo per 3 secondi i tasti Comando (cmd) + Opzione (alt) + Maiusc + Esc.

Dal Dock
Tenere premuto il tasto Opzione (alt) e fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona dell’applicazione nel Dock, è possibile scegliere Uscita forzata nel menu contestuale.

Dall’applicazione Monitoraggio attività
dal Launchpad avviare l’applicazione Monitoraggio attività  che si trova nella cartella Altro,  ed individuare il processo collegato all’applicazione che si è bloccata. Quindi selezionare con il mouse il nome del processo da “killare” e cliccare sul pulsante Esci dal processo collocato in alto a sinistra, quindi nella finestra che si apre su Esci. Qualora non si sortisse nessun beneficio e il programma bloccato continua a rimanere in esecuzione, ripetere il passaggio di prima ma al posto di Esci cliccare sul pulsante Uscita forzata per forzare la chiusura della app.