Turismo Italia 2014

Turismo Italia 2014. Da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Eurostat del 2013 è emerso che fare le vacanze in Italia è più caro, con la spesa per hotel e ristoranti che è superiore del 10 per cento rispetto alla media europea, classificandoci come la più cara tra le diverse mete del mediterraneo.

Sempre da questa analisi, la destinazione più conveniente per hotel e ristoranti è infatti il Montenegro, dove si paga il 37 per cento in meno rispetto alla media comunitaria, seguito dalla Croazia con il 26 per cento in meno, dal Portogallo dove il risparmio è del 23 per cento e dalla Turchia dove è inferiore del 22 per cento rispetto alla media europea.

Il confronto è pesante anche con Paesi tradizionalmente rivali dell’Italia come la Grecia, dove l’esborso per ristorazione e alloggio è inferiore del 12 per cento, e la Spagna che costa il 9 per cento in meno della media.

L’Europa rimane una delle destinazioni preferite del turismo internazionale (+5%), con i migliori risultati registrati nell’Europa centrale e orientale (+7%) e dai Paesi del Sud e del Mediterraneo (+6%) secondo i dati dell’Unwto World Tourism Barometer  del 2013. Nel dettaglio: Spagna +4%, Grecia +9%, Malta 10%, Portogallo +8%, Italia -4,3% (di cui italiani -8% e stranieri -0.2%).

A salvare l’Italia è il fatto che è tra le mete più ricche di attrazioni dal punto di vista culturale, paesaggistico, ambientale ed anche enogastronomico, nonché l’unico Paese al mondo che puo’ vantare la leadership europea con 262 prodotti a denominazione di origine (Dop/Igp), con il maggior numero di produttori biologici nell’Unione e garantisce livelli di sicurezza da record con un numero di prodotti agroalimentari con residui chimici oltre il limite di appena lo 0,2 per cento che sono risultati inferiori di nove volte a quelli della media europea (1,6% di irregolarità) e addirittura di 32 volte a quelli extracomunitari (7,9% di irregolarità), sulla base delle elaborazioni Coldiretti sulle analisi condotte dall’Efsa.

Differenza prezzi per hotel e ristoranti in Europa
MEDIA UNIONE EUROPEA A 28 =  100
ITALIA +10 %
SPAGNA -9 %
GRECIA -12 %
CROAZIA – 26 %
PORTOGALLO -23 %
MONTENEGRO -37 %
TURCHIA -22 %

[Fonte: Coldiretti]

Articoli correlati: