Il colore dei suoi occhi

Haile Selassie I
Haile Selassie I - Il colore dei suoi occhi
Tafari’ Maconnen
(Ejersa Goro, 23/07/1892 – Addis Abeba, 27/08/1975)
imperatore Etiope col nome di Haile’ Selassie’ I

Fino a quando la filosofia che ritiene una razza superiore e un’altra inferiore non sara’ finalmente e definitivamente screditata ed abbandonata,

finche’ non ci saranno piu’ cittadini di prima e seconda classe in nessuna nazione,

finche’ il colore della pelle di un uomo non sara’ irrilevante quanto il colore dei suoi occhi,

finche’ i diritti umani basilari non saranno garantiti per tutti, senza discriminazioni di razza,

fino a quel giorno, il sogno di una pace duratura, di una cittadinanza che sia mondiale, e di regole di moralita’ internazionale, rimarra’ null’altro che un fuggevole miraggio, da rincorrere senza essere mai raggiunto.

Haile Selassie I
Discorso tenuto alle Nazioni Unite a New York
4 ottobre 1963

Scomunica ai comunisti

Galileo tribunale inquisizione
Scomunica ai comunisti
Scomunica ai comunisti

Correva l’anno domini 1949 quando Papa Pio XII, nella consueta udienza all’Assessore del Sant’Uffizio, approvava la decisione dei Padri del consiglio del Sant’Uffizio e promulgava il Decretum del 1 luglio 1949, con il quale vietava ai cattolici, pena la scomunica, l’iscrizione ai partiti comunisti e il fare propaganda a partiti o movimenti di ispirazione comunista, compresa la semplice diffusione della stampa comunista (in teoria incorrevano nella scomunica anche gli edicolanti se vendevano l’Unita’, quale giornale di partito).

Leggi tuttoScomunica ai comunisti