2010

Detrazione Irpef scontrini chiarimenti su indicazione natura prodotto

Scontrino parlante

Detrazione Irpef, scontrini chiarimenti su indicazione natura prodotto e sua abbreviazione. Agenzia delle Entrate risoluzione 10 del 17 febbraio 2010

Qui di seguito si riporta il testo della Risoluzione Agenzia Entrate n. 10 del 17/02/2010 (disponibile anche in versione PDF cliccando sul precedente link).

Risoluzione Agenzia Entrate n. 10 del 17 febbraio 2010

OGGETTO:

Consulenza Giuridica – Ordine dei dottori Commercialisti di …; certificazione delle spese sanitarie; art. 10, comma 1, lett. b), e 15, comma 1, lett. c), del Tuir.

QUESITO

Il dott. TIZIO, Dottore Commercialista, iscritto all’albo di …, tramite l’ordine professionale dei dottori Commercialisti di …, evidenzia che, secondo il dettato normativo, il diritto a beneficiare della deduzione o della detrazione d’imposta per l’acquisto di medicinali e’ subordinato al possesso di un documento fiscale costituito dallo scontrino fiscale o dalla fattura recante l’indicazione della natura, qualita’ e quantita’ del prodotto, secondo quanto previsto dagli articoli 10, comma 1, lettera b), e 15, comma 1, lettera c), del Tuir, cosi’ come modificati dalla legge n. 296 del 2006.

Chiede, in proposito, di sapere se:

Leggi tutto

Tutta colpa degli uomini

TUTTA COLPA DEGLI UOMINI
TUTTA COLPA DEGLI UOMINI
Locandina

Tutta colpa degli uomini

scritto e diretto da Francesco Brandi

con Margot Sikabonyi, Silvia Paoli, Roberto Turchetta,
Federico Palombarini, Angelo Colosimo e Marianna Valentino

Tre donne trentenni e una crisi sentimentale e sessuale che le divora precipitandole in un’esilarante commedia degli equivoci.
Cosa succede quando Cecilia si trova alla prese con il compleanno dei suoi trent’anni? Quel momento della vita che quando era piccola si immaginava con un marito meraviglioso, tre bambini e un cane… oggi lo passa da single (ancora!!!), in una deprimente situazione di precariato lavorativo, con un, ottimisticamente definito, “fidanzato” che continua a rimandare convivenza e responsabilità, con un fratello debosciato abbandonato sull’altare, e la sua inseparabile amica Laura, eterosessuale fino a un minuto prima, che si dichiara perdutamente innamorata di lei?
“Tutta colpa degli uomini” è una tragedia buffa dove tre giovani donne sui trent’anni si arrabattano comicamente alla ricerca di un equilibrio sentimentale che non trovano, di un punto di riferimento esistenziale che manca, o se non manca è comunque il meno convincente dei compromessi, quello che non basta mai per sentirsi veramente felici.
Cecilia cerca le sue risposte ai continui fallimenti amorosi nella saggistica psicological-trash, Laura in fuga totale dagli uomini prova a inventarsi un’improvvisa omosessualità, Martina provoca continui shock emotivi al futuro sposo per testare se si stia sposando per amore o per inerzia.
Tre donne insoddisfatte, vittime e carnefici dei propri uomini, cui attribuiscono ovviamente qualsiasi tipo di colpa, ma teneramente e disperatamente innamorate dell’amore cui sono pronte a sacrificare tutto purché dia loro un segno miracoloso della sua esistenza.