Michelangelo: Caro m’è il sonno

Caro m’è ’l sonno, e più l’esser di sasso,
mentre che ’l danno e la vergogna dura;
non veder, non sentir m’è gran ventura;
però non mi destar, deh, parla basso.

Michelangelo Buonarroti, Rime

Versi intitolati “Risposta del Buonarroto”, tratti da Rime di Michelangelo Buonarroti, in risposta a una nota quartina di Giovanni di Carlo Strozzi rivolta alla scultura Notte, facente parte della decorazione della Sagrestia Nuova, un ambiente della basilica di San Lorenzo a Firenze…

Articoli correlati: