Margot Wolk: l’assaggiatrice di Hitler

“Hitler non mangiava mai carne”, racconta Margot Wolk (oggi 96 anni) nello speciale dedicatole dal canale televisivo berlinese «RBB», “e così ci davano sempre cibo vegetariano”; Margot Wolk durante la Seconda Guerra Mondiale era una delle 15 assaggiatrici di Hitler.

“Alcune delle ragazze”, continua a raccontare, “iniziavano a piangere non appena cominciavano a mangiare, avevano tanta paura. Dovevamo mangiare tutto fino all’ultimo boccone. Poi dovevamo aspettare un’ora, era un limbo ed eravamo terrorizzate. E ad ogni sintomo pensavamo di morire. E ogni volta ci sentivamo delle sopravvissute e scoppiavamo a piangere”.

Tutti i giorni degli ufficiali delle SS andavano a prenderla a casa della madre, e la portavano in una scuola dove doveva assaggiare il cibo. “La sicurezza era talmente stretta”, racconta, “che non ho mai visto il Fuher di persona, ma solo il suo cane alsaziano Blondi”.

E quando nella capitale tedesca arrivarono i soldati sovietici la situazione peggiorò. “o e le altre ragazze giovani cercavano di vestirci come delle vecchie per non farci notare, ma i russi ci presero lo stesso, ci tagliarono gli abiti e ci chiusero nella casa di un medico, dove ci violentarono per 14 giorni di fila. È stato l’inferno sulla terra. L’incubo non passa mai e mi ha tormentato per tutta la vita”.

[Fonte: Rainews e Corriere.it]

Articoli correlati: