Jalaluddin Rumi: il campo

Ben oltre le idee
di giusto e di sbagliato
c’è un campo.
Io ti aspetterò laggiù.

Jalaluddin Rumi

Articoli correlati:

Jalaluddin Rumi

all’anagrafe Jalāl ad-Dīn Muḥammad Balkhī, anche conosciuto come Jalāl ad-Dīn Muḥammad Rūmī, conosciuto come Mevlānā in Turchia e come Mawlānā in Iran e Afghanistan
Balkh (Afganistan), 30 settembre 1207 – Konya (Turchia), 17 dicembre 1273

E’ stato un ʿālim (un dotto in scienze religiose), teologo musulmano sunnita, e poeta mistico di origine persiana. Fondatore della confraternita sufi dei “dervisci rotanti” (Mevlevi), è considerato il massimo poeta mistico della letteratura persiana. In seguito alla sua dipartita i suoi seguaci si organizzarono nell’ordine Mevlevi, con i cui riti tentavano di raggiungere stati meditativi per mezzo di danze rituali e musica, nella quale predominante era il suono del flauto ney.