Lev Nikolaevic Tolstoy (1887)

I due compagni tratto da un romanzo di Lev Nikolàevič Tolstòj

Andavano due compagni per un bosco, sbucò fuori un orso e li assalì.

Uno dei due fece in tempo a fuggire, si arrampicò su di un albero e lassù si nascose.

L’altro rimase lì sulla strada, non c’era nulla da fare per lui. Si buttò lungo per terra e fece finta di essere morto.

L’orso gli si accosto e cominciò a fiutarlo. Lui smise perfino di respirare. L’orso gli diede una fiutata alla faccia, credette che fosse morto davvero… e se ne andò.

Quando l’orso fu scomparso, l’altro compagno scese dall’albero e si mise a ridere: beh, gli dice, cosa aveva da dirti l’orso all’orecchio?

Sai cosa mi ha detto?! Che sono gente da nulla quelli che nel pericolo fuggono via e lasciano soli i compagni!

Lev Nikolàevič Tolstòj
da “Quattro libri di lettura” – 1875

Lev Nikolàevič Tolstòj,
(Jàsnaja Poljana (Russia), 9 settembre 1828 – Astàpovo (Russia), 20 novembre 1910),
scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo.

Quattro libri di lettura

Quattro libri di lettura è una raccolta di favole dello scrittore russo Lev Nikolàevič Tolstòj, pubblicata nel 1875. L’opera era destinata, come disse Tolstoj, «a tutti i fanciulli, da quelli della famiglia imperiale a quelli dei contadini, perché ne traggano le loro prime impressioni poetiche».
Quattro libri di lettura (versione pdf)