La storia di Babbo Natale

Babbo Natale

Babbo Natale, tradizionale figura di vecchio dalla barba bianca, noto anche come Santa Claus (abbreviazione di San Nicola), che la notte di Natale, dopo aver solcato il cielo su una slitta piena di regali trainata da renne, entra in ogni casa calandosi dal camino e deposita i giocattoli sotto l’albero di Natale o nelle calze di tutti i bambini buoni. Sebbene questa immagine familiare di Santa Claus (in Italia Babbo Natale) si sia diffusa negli Stati Uniti nel XVII secolo e in Inghilterra solo verso la meta’ del XIX secolo, le sue radici affondano nell’antico folclore europeo e hanno influito notevolmente sulla celebrazione del Natale in tutto il mondo.

San Nicola era un vescovo dell’Asia minore vissuto nel IV secolo.
Nelle prime leggende cristiane si narrano alcune sue imprese, fra cui i salvataggi di marinai travolti da tempeste, la protezione dei bambini e la generosa distribuzione di regali ai poveri.
Anche se molte delle storie su San Nicola sono di dubbia autenticita’, la sua leggenda si e’ diffusa in tutta Europa e il suo ruolo di tradizionale portatore di doni e’ andato via via acquistando peso.

La figura cristiana di San Nicola ha affiancato, sostituito o incorporato personaggi pagani quali la Befana romana, e Berchta e Knecht Ruprecht di origine germanica.
Secondo la versione tedesca e olandese della leggenda, Nicola cavalcava per i cieli consegnando regali ed era talvolta accompagnato dall’elfo Schwarzer Peter, che aveva il compito di frustare i bambini cattivi.

La festa di San Nicola veniva originariamente celebrata il 6 dicembre ma, dopo la Riforma, i protestanti tedeschi vollero attribuire a Gesu’ Bambino il ruolo di portatore di doni e fecero cosi’ slittare la festa al 25 dicembre.
Quando la tradizionale figura di Santa Claus (Babbo Natale) si diffuse, venne percio’ associata al Natale stesso.
Nel 1969, per la scarsa documentazione sulla vita del santo, il Papa Paolo VI ordino’ di eliminare la festa di San Nicola dal calendario romano cattolico ufficiale.

Molti altri personaggi natalizi del folclore europeo, quali Pere Noel in Francia, Julenisse in Scandinavia e Father Christmas in Inghilterra, sono legati a San Nicola.
Ma fu la figura olandese, Sinter Klaas, portata dai coloni a Nieuwe Amsterdam (l’attuale New York), a ispirare la trasformazione americana del personaggio nella figura ereditata poi da gran parte del mondo occidentale: ogni anno, con l’avvicinarsi del Natale, i bambini scrivono letterine a Babbo Natale e gli lasciano sul davanzale cibo e bevande per uno spuntino.
La moderna leggenda di Santa Claus risuona ormai in ogni parte del mondo, diffusa dai cartelloni pubblicitari, dai biglietti d’auguri, dalle decorazioni e dai Babbi Natale assoldati dai grandi magazzini.