Andare a Canossa

Quando si dice andare a Canossa ci si riferisce all’evento occorso nell’inverno del 1077 a Canossa (località vicino Reggio Emilia), quando l’imperatore Enrico IV, per farsi togliere la scomunica, attese digiuno per tre giorni e tre notti, scalzo e vestito solo di un saio, prima di essere ricevuto e perdonato dal papa Gregorio VII (con l’intercessione di Matilde di Canossa).

Il suo significato, quindi, è umiliarsi, piegarsi di fronte ad un nemico, fare atto di sottomissione.